Shopping Cart -

Your cart is currently empty.
Continue Shopping
This website use cookies and similar technologies to improve the site and to provide customised content and advertising. By using this site, you agree to this use. To learn more, including how to change your cookie settings, please view our Cookie Policy
Pocketmags Digital Magazines
AU
Pocketmags Digital Magazines
   You are currently viewing the Australia version of the site.
Would you like to switch to your local site?
Digital Subscriptions > Vroom Italia > n. 357 Maggio 2019 > ”Io non mollo”

”Io non mollo”

Il plurivincitore di Le Mans e Presidente della Commissione Karting ribadisce la volontà di far riiorire il karting nazionale di base e soprattutto di “moralizzare” la classe 60

Parlare con Emanuele Pirro non è mai facile, e non certo perché “se la tiri” nel suo ruolo di Presidente della Commissione Karting di Aci Sport o perché non voglia essere disponibile: il fatto è che da 5 volte vincitore di Le Mans e da “ambassador” Audi ha una miriade di impegni, come è stato anche in occasione dell’e Prix a Roma (la gara di Formula E). Per questo, una volta che ne abbiamo avuta l’occasione concreta, abbiamo radunato in redazione tutte le domande da porgli, frutto tra l’altro di dubbi e/o diicoltà che i vari kartisti e addetti ai lavori ci esprimono pressoché quotidianamente. Anche perché ultimamente l’autorità sportiva è parsa un po’ “assente” o comunque impegnata solo sul fronte delle questioni di “alto livello”, quando invece le maggiori problematiche si hanno nella base del karting nazionale. Procediamo dunque con il “botta & risposta”, ben sapendo che anche con alcune domande apparentemente polemiche, in realtà stavamo andando a sfondare una porta aperta.

Nella nostra intervista Pirro tira un po’ le somme dell’ultimo periodo: “Certe cose non sono andate come speravo. Però mi aspettavo pure maggiore collaborazione dai kartisti in certe operazioni mirate a far contenere i costi”.

1) Nella tua intervista che avevamo già pubblicato su Vroom nel 2015, volevi “un karting più accessibile ed economico”, più verso i domenicali e gli amatori: ebbene, pensi siano stati fatti davvero dei passi in questa direzione? Perché a vedere le gare, pare che il karting internazionale, “quello dei ricchi”, vada a gonie vele; mentre quello regionale, invece, sia un disastro. Eventualmente, quali sono le ragioni secondo te?

READ MORE
Purchase options below
Find the complete article and many more in this issue of Vroom Italia - n. 357 Maggio 2019
If you own the issue, Login to read the full article now.
Single Issue - n. 357 Maggio 2019
$2.99
Or 299 points
6 Month Digital Subscription
Only $ 3.08 per issue
$19.99
Or 1999 points
Annual Digital Subscription
Only $ 2.92 per issue
SAVE
2%
$37.99
Or 3799 points

View Issues

About Vroom Italia

In questo numero: Pirro non molla! Il presidente della Commissione Karting vuole proseguire, con l'aiuto dei nuovi membri, sulla strada verso uno sport più accessibile e una classe 60 più "umana" e propedeutica ROK CUP MACHADO RINGRAZIA... BRIGGS CHAMPIONSHIP PARTENZA COL PIEDE GIUSTO LEGEND CRG, UNA STORIA ITALIANA STORIE SAN PANCRAZIO, DOVE SEI FINITO? PRIMO PIANO BRUNO MAZZESCHI, IL SARTO DEI PILOTI ANTEPRIMA CAMPIONATO EUROPEO FIA KARTING KZ E KZ2