Shopping Cart -

Your cart is currently empty.
This website use cookies and similar technologies to improve the site and to provide customised content and advertising. By using this site, you agree to this use. To learn more, including how to change your cookie settings, please view our Cookie Policy
Pocketmags Digital Magazines
AU
Pocketmags Digital Magazines
   You are currently viewing the Australia version of the site.
Would you like to switch to your local site?
Read anywhere Read anywhere
Ways to pay Pocketmags Payment Types
Trusted site
At Pocketmags you get
Secure Billing
Great Offers
Web & App Reader
Gifting Options
Loyalty Points

Per un pugno di millesimi

Emil Skaras vince al photofinish precedendo Cunati e Longhi nella prima prova dell’europeo KZ2.
FOTO: FM IMAGES

QUALIFICHE TRIPLETTA AZZURRA

Come detto, la qualiica del venerdì in condizioni normali di Wackersdorf, aveva indirizzato il weekend tutto nelle mani degli italiani, almeno in prima battuta. Al termine delle tre serie di qualiica, Riccardo Longhi è stato in grado di strappare il miglior tempo assoluto (46.996), lanciando un chiaro segnale a tutta la concorrenza. Seconda posizione ottenuta dal sorprendente Simone Cunati, distante nemmeno un decimo dalla vetta, terza piazza virtuale per la terza stella tricolore, Giuseppe Palomba. Dietro agli azzurri, le restanti tre pole position di gruppo assegnate a David Treilovs, Senna Van Walstijn ed Emil Skaras.

MANCHE SCHMITZ… SURFISTA

Le manche di sabato, disputatesi sotto la pioggia, hanno poi rimescolato del tutto le previsioni, mietendo vitti-me illustri e presentando alla ine una classiica inedita. Il padrone di casa Alexander Schmitz ha interpretato al meglio la pista bagnata di Wackersdorf, massimizzando soprattutto la sua posizione di partenza dalla seconda ila dello schieramento. Schmitz è stato in grado di portare a casa ben tre successi, contornati da un terzo e un secondo posto, totalmente innocui ai ini della classiica delle manche. Altrettanto astuto e costante è risultato Emil Skaras antagonista sul bagnato a Schmitz, piazzandosi alle sue spalle con altrettanti successi nelle eliminatorie. Terzo posto virtuale nelle mani di Giuseppe Palomba, unico superstite italiano delle qualiiche con due vittorie. In top five, Simone Cunati, costantemente tra seconda e terza piazza ma con un nono piazzamento di troppo e la sorpresa Philip Hall a chiudere le prime cinque posizioni. Tante le vittime illustri tra maltempo, problemi tecnici e penalità, su tutti Riccardo Longhi, Giacomo Pollini, Alessio Piccini e Maximilian Paul.

READ MORE
Purchase options below
Find the complete article and many more in this issue of Vroom Italia - n. 358 Giugno 2019
If you own the issue, Login to read the full article now.
Single Issue - n. 358 Giugno 2019
$2.99
Or 299 points

View Issues

About Vroom Italia

In questo numero: Attacco frontale Il Campionato Europeo Fia Karting entra nel vivo e dopo due prove le categorie OK e OKJ palesano una classifica ancora incerta. Nella classe col cambio il francese Abbasse (Sodi/Tm) fa la differenza in KZ, Cunati e Longhi fanno ben sperare in KZ2. MAN IN BLACK Abbiamo intervistato il Patron della CRG Giancarlo Tinini su temi non solo legati alla storia del marchio ma anche al presente e al futuro del nostro sport. KART LEGGENDARI TONY KART ESPRIT SUZUKA 1995 L'OPINIONE IN...VOLT EFFETTO MAX VERSTAPPEN SPAZIO SOCIAL ANTHONY ABBASSE FOCUS IL PARACOSTOLE MIR LEGEND DAP FOREVER CAMPIONATO ITALIANO L'ITALIANO CAMBIA FACCIA