Shopping Cart -

Your cart is currently empty.
Upgrade to today
for only an extra Cxx.xx

You get:

plus This issue of xxxxxxxxxxx.
plus Instant access to the latest issue of 410+ of our top selling titles.
plus Unlimited access to 34000+ back issues
plus No contract or commitment. If you decide that PocketmagsPlus is not for you, you can cancel your monthly subscription online at any time. Auto-renews at $17.99 per month, unless cancelled.
Upgrade for $1.48
Then just $17.99 / month. Cancel anytime.
Learn more
Pocketmags Digital Magazines
AU
Pocketmags Digital Magazines
   You are currently viewing the Australia version of the site.
Would you like to switch to your local site?
Read anywhere Read anywhere
Ways to pay Pocketmags Payment Types
Trusted site
At Pocketmags you get
Secure Billing
Great Offers
Web & App Reader
Gifting Options
Loyalty Points
17 MIN READ TIME

Il karting fa ritorno a Villarosa

SICILIA

READ MORE
Purchase options below
Find the complete article and many more in this issue of Vroom Italia - n. 359 Luglio 2019
If you own the issue, Login to read the full article now.
View Issues

About Vroom Italia

In questo numero: Esito Beffardo L’epilogo dell’Europeo della classe regina della 125 a marce a Sarno è risultato a dir poco rocambolesco. Abbasse, Viganò e Irlando sbattono e il titolo della KZ finisce tra le mani di Jorrit Pex che precede di un solo punto Camplese, vincitore della finale. RACING CAMPIONATO EUROPEO FIA KARTING KZ-KZ2 CAMPIONATO EUROPEO FIA KARTING OK-OKJ CAMPIONATO ITALIANO ROK CUP PRIMO PIANO CATEGORIE OK NAZIONALI L'OPINIONE... IN VOLT IL RISPARMIO VA PONDERATO SPAZIO SOCIAL ALESSANDRO MANETTI LEGEND Flexo Karts OFFICINA IL RAFFREDDAMENTO NEL MOTORE 2 TEMPI VINTAGE VIII ASI GO KART SHOW

Single Digital Issue n. 359 Luglio 2019
 
$2.99
This issue and other back issues are not included in a new Vroom Italia subscription. Subscriptions include the latest regular issue and new issues released during your subscription.

Other Articles in this Issue


RUBRICHE
Il mese di giugno ha segnato l’epilogo della stagione
Dopo la prima edizione del 2018, il Karting Expò a cura di Danilo Rossi si prepara alla sua seconda edizione.
Nella cornice del Milano Rally Show, il 15 e 16 Giugno, Birel Art si è ritagliata uno spazio promozionale che ha costituito per il karting una vetrina importante, all’ombra dello stadio San Siro, icona dello sport Milanese.
Portare la qualità del Servizio Rotax e la Conoscenza del Cliente a un Nuovo Livello.
Dopo l’esordio del 2018, NasKart: Road to NASCAR Whelen Euro Series è pronto a partire con format nuovo, ma obiettivo medesimo: un’opportunità di carriera nella NASCAR europea.
PER FAR SPENDERE DI MENO I KARTISTI SERVONO NORME REALISTICHE, NON TARDIVE O INUTILI COME QUELLE SULLE GOMME NEL CAMPIONATO ITALIANO
Dopo il titolo europeo 2018 con Adrien Renaudin, Galiffa Kart festeggia il bis continentale grazie a Emil Skaras.
Il personaggio del mese è un volto noto degli anni ‘90, legato a quella Belle Époque del karting praticamente indimenticabile. Stiamo parlando del plurititolato Alessandro Manetti.
PRIMO PIANO
Le categorie OK nazionali non decollano, tanto che nel Campionato Italiano Aci Karting non sono nemmeno state inserite. Qual è la ragione di questo ostracismo verso quello che avrebbe dovuto essere il kart del grande rilancio, in un momento in cui anche la KZ inizia a soffrire un calo di iscritti?
RACING
A Sarno succede l’inverosimile. Subito out per incidente Abbasse e Viganò, Irlando e Puhakka, i papabili per la vittoria del titolo continentale: e così Jorrit Pex è campione europeo per la seconda volta consecutiva. Vittoria di tappa di Lorenzo Camplese che ha perso il titolo per 1 solo punto.
Un finale combattuto quanto inaspettato quello a cui si è assistito nell’ultimo e decisivo appuntamento del Campionato Europeo KZ2 consumatosi sul Circuito Internazionale Napoli. La Sodi kart piazza ben tre piloti sul podio con Denner davanti a tutti. E Skaras senza colpo ferire si ritrova campione europeo.
Durante il weekend del Circuito Internazionale Napoli, torna in scena l’avvincente Academy FIA. La serie monomarca ha vissuto un secondo round per nulla scontato. Reduce da una kermesse come sempre impeccabile Robert De Haan ha dovuto dire addio ai sogni di gloria per una penalità sul finale. Trionfo per l’ucraino Oleksandr Partyshev.
Sul podio della OK riecheggia l’inno di Mameli celebrando così un trionfo della scuola kartistica nostrana, troppo spesso messa in dubbio negli ultimi anni.
Il penultimo appuntamento dell’Europeo OKJ premia Jamie Day, vincitore e pedina importante per la lotta al titolo continentale.
L’evento di Siena ha registrato il record di iscritti: 283, rendendo ancora più interessante questo appuntamento stagionale, già determinante ai ini della classiica generale. Vittorie importanti nelle doppie gare del weekend per Cunati e Tormen in KZ2, Trentin e Marenghi in 60 Mini, Cesari e D’Attanasio in KZN Under, Proico e Trosellini nella Over, chiude il trofeo IAME con Cendese e Bertuca per la Junior, Villa e Ingolfo per la Senior.
e ipoteca il titolo
La pioggia della domenica compromette soprattutto le preinali del Trofeo di Primavera ma contribuisce a rendere ancora più incerte le side tra i Rokker. Il successo lo portano a casa Ianiello (Mini), Ortenzi (Senior), Belmonte (Junior) e Bertellini (Expert), anche se al vertice della classiica ci sono Mezzetti (Senior), Bicciolo (Expert), Fantozzi (Junior Rok) e Pacini (Mini).
Le gare ricche di colpi di scena e contrasti su un circuito che esalta i sorpassi lasciano il campionato ancora aperto. Nella Mini vittoria di Pacini, mentre la Senior e la Junior sono vinte rispettivamente da Riccardo Zuccante e Mattia Chiurato e lanciano la volata verso l’ultimo appuntamento della stagione il gran inale di Siena ad Agosto.
La inalissima della sedicesima edizione del Trofeo 7 Laghi ha superato tutte le aspettative: ben 170 i piloti scesi in pista. A rimpolpare le ile i piloti della X30 suddivisi tra Master, Junior e Senior, la più afollata. L’Assoluto del Trofeo deinito in base alla somma dei 3 migliori punteggi conseguiti sulle due prove è stato assegnato a Michele Bresaola che ha totalizzato 121 punti grazie a tre vittorie, preinale e inale della gara di Aprile e inale di Giugno, il migliore tra tutte le classi e categorie. L’Assoluto di categoria 125 Shifter e KZN l’ha conseguito Andrea Pastorino (116 punti) per un solo punto di vantaggio su Matteo Dondi, mentre l’Assoluto della 125 Senior e KZ2 è stato appannaggio di Alessandro Buran grazie ad una super gara nella inale di Giugno. Nella classe 60 gruppo Allievi è Lorenzo Bedetti a guadagnare il titolo dell’Assoluto.
Pochissimi partecipanti per questa XXI edizione del Pagliuca, inserita in calendario due settimane prima del Campionato Europeo KZ e KZ2 e valida anche come prova del campionato monomarca Rok Cup. Sui 10 iscritti della KZ2 domina Jean Nomblot anche se sia Fusco nelle qualiiche che Natalia Baldo in preinale hanno cercato di contrastarlo. La due categorie KZN Under e 125 Amatoriale sono state accorpate. La pole position è di Petillo in 59”717 (KZN U), mentre la preinale e la inale sono appannaggio di Cioi sul tenace Petillo e Ambrosio. Per la 125 Amatoriale Coticelli ha la meglio su De Falco e Caglioni. I tre piloti della Entry Level si sono scambiati le posizioni di vertice: Zimbardi la pole position, Noviello la preinale e inine Piccolo si aggiudica la inale.
Le temperature dell’anticiclone africano non hanno fermato i tantissimi appassionati che sono accorsi a godersi una vera e propria festa del karting in città. Alla IV edizione del Trofeo “Città di Rosà” gara nazionale su circuito cittadino hanno aderito circa 40 piloti suddivisi tra i giovanissimi della 60 e gli esperti della KZ Nazionale. Immancabili alcuni rappresentati del gruppo dei kart storici protagonisti di interessanti esibizioni. Montepremi di oltre 6000 euro, che assegnava anche un telaio KZ e un superpremio al Team più numeroso, vinto dal “Really Team”. Presenti anche gli amici del Centro per l’Autismo Ca’Leido con cui, sin dalla prima edizione, il gruppo organizzatore “Motorfest” coordinato da Marco Tessarollo ha stretto una partnership a cui devolvere parte del ricavato. Premiazione in grande stile alla presenza dell’assessore ai Servizi Sociali della Regione Veneto Manuela Lanzarin, al sindaco del Comune di Rosà accompagnato dall’Assessore allo Sport e a Glenda Cappello, pedagogista della Scuola Federale di ACI Sport.
La 24° edizione del Gran Premio Città di Petrosino ha riscontrato una discreta partecipazione con 56 piloti tra cui il marsalese Gaspare Scurti della 125 KZN Under, vincitore di questa edizione che ha concluso i 15 giri in 8’03”486 e realizzato il giro più veloce in gara in 31”721. Il tracciato ricavato attorno al Municipio di Petrosino e allestito dalla Motorsport PKS Italia è di 770 metri. Il titolo di Champion Day l’ha conquistato Giuseppe Ranvestel della 125 Club Over.
Sul Lido di Valderice in provincia di Trapani si è disputata la terza prova del Campionato Circuiti Cittadini valida anche come 4° prova tricolore dei circuiti cittadini con ben 68 partenti. Quella di Valderice è stata sicuramente una location unica e indimenticabile, iancheggiata dal mare e sotto la bellissima rocca di Erice. Il tracciato di 1105 metri presenta lunghi e veloci rettilinei. Ancora protagonisti Giuseppe Ranvestel (125 Club Over) il Champion Day della manifestazione e Gaspare Scurti (KZN 125 Under) che ripetendo il successo di Petrosino allungano in classiica provvisoria rispettivamente a quota 159 e 138. Spettacolare anche la Monaco kart vinta da Claudio Giuliano (77) su Santo Virzì (33).
ZOOM
Siamo stati invitati a partecipare al 4° Round della serie ideata da Sergio Cane nel 2017 con l’intento di offrire ai piloti adulti e agli ex agonisti un kart a 4 tempi con prestazioni telaistiche e di motore il più vicino possibile ad un kart racing. La formula è quella delle gare di durata a squadre, il mezzo interamente fatto in casa e sviluppato dalla struttura di Cane, forte della sua lunga esperienza nel Motorsport.
OFFICINA
L’arrivo della stagione calda è sempre un calvario per i motoristi, costretti ad autentici miracoli per evitare cali di prestazioni. Ecco cosa c’è da sapere, gli errori più comuni da evitare e alcuni consigli utili da seguire…
LEGEND
La Flexo Products Company si trovava al 5180 di Venice Boulevard, a Los Angeles, ed era principalmente un rivenditore all’ingrosso. I titolari erano i fratelli Jack e Irv Levy, che sarebbero stati descritti come imprenditori, se una parola del genere fosse stata in uso durante gli anni cinquanta.
VINTAGE
Il maltempo ha caratterizzato questa rievocazione della storica gara sulla Pista Azzurra di Jesolo, ma la partecipazione è stata comunque massiccia con appassionati della specialità da 10 differenti nazioni