You are currently viewing the Canada version of the site.
Would you like to switch to your local site?
Latest Issue

Motociclismo d'Epoca Magazine Motociclismo d'Epoca 4 2013 Back Issue

Italian
2 Reviews   •  Italian   •   Aviation & Transport (Motorcycles)
In copertina, la Norton Commando Hi-Rider 750-850. All’inizio degli anni Settanta, sotto l’infuenza del film Easy Rider e del movimento Hippie, la Casa inglese propose in veste chopper la sua già famosa Commando. Prodotta dal 1971 al 1975, questa versione anti conformista non raccolse quel successo che la Norton si augurava, anzi diventò uno dei modelli più “imbarazzanti” della storia.
Sempre in tema di moto di produzione, Motociclismo d’Epoca affronta due modelli molto particolari.
Il primo riguarda una fuoristrada, la Puch MC 175 a cilindro sdoppiato, una bellissima e competitiva moto, capace di vincere pure una Sei Giorni nel 1960. Tra l’altro proprio con questa Puch mosse i suoi primi passi agonistici quel fenomeno di pilota che porta il nome di Jarno Saarinen.
Il secondo è uno sportivissimo 50 cc, il Mustang dell’Italjet, primo modello di successo per la Casa fondata da Leopoldo Tartarini.
Ma su questo numero di Motocislimo d’Epoca non poteva mancare un servizio per celebrare i primi 40 anni della Bimota.
E così sotto la lente d’ingrandimento ecco la prima moto realizzata nel 1973 su base Honda 750, commentata dal suo papà, Massimo Tamburini.
La Guida all’acquisto è invece dedicata alla enduro Suzuki DR600S, presentata nel 1984 e brillante protagonista sul mercato di allora.
La sezione sportiva vede un’attenta e completa analisi dell’Aermacchi H-D Ala d’Oro 125, plurivittoriosa a cavallo degli anni Sessanta/Settanta, mezzo ideale per i piloti privati.
Segue l’incredibile vicenda umana di Carlo Agostini, noto come il “Moretto”, famosissimo meccanico del Reparto corse della Moto Guzzi e intimo amico di Omobono Tenni.
Numerosi infine gli eventi trattati su questo fascicolo: Automotoretrò di Torino, mostra mercato di Novegro, Autoclassica di Rho-Fiera, Passione Moto di Padova.
read more read less
Motociclismo d'Epoca Preview Pages Motociclismo d'Epoca Preview Pages Motociclismo d'Epoca Preview Pages Motociclismo d'Epoca Preview Pages Motociclismo d'Epoca Preview Pages Motociclismo d'Epoca Preview Pages Motociclismo d'Epoca Preview Pages Motociclismo d'Epoca Preview Pages

Motociclismo d'Epoca

Motociclismo d'Epoca 4 2013 In copertina, la Norton Commando Hi-Rider 750-850. All’inizio degli anni Settanta, sotto l’infuenza del film Easy Rider e del movimento Hippie, la Casa inglese propose in veste chopper la sua già famosa Commando. Prodotta dal 1971 al 1975, questa versione anti conformista non raccolse quel successo che la Norton si augurava, anzi diventò uno dei modelli più “imbarazzanti” della storia. Sempre in tema di moto di produzione, Motociclismo d’Epoca affronta due modelli molto particolari. Il primo riguarda una fuoristrada, la Puch MC 175 a cilindro sdoppiato, una bellissima e competitiva moto, capace di vincere pure una Sei Giorni nel 1960. Tra l’altro proprio con questa Puch mosse i suoi primi passi agonistici quel fenomeno di pilota che porta il nome di Jarno Saarinen. Il secondo è uno sportivissimo 50 cc, il Mustang dell’Italjet, primo modello di successo per la Casa fondata da Leopoldo Tartarini. Ma su questo numero di Motocislimo d’Epoca non poteva mancare un servizio per celebrare i primi 40 anni della Bimota. E così sotto la lente d’ingrandimento ecco la prima moto realizzata nel 1973 su base Honda 750, commentata dal suo papà, Massimo Tamburini. La Guida all’acquisto è invece dedicata alla enduro Suzuki DR600S, presentata nel 1984 e brillante protagonista sul mercato di allora. La sezione sportiva vede un’attenta e completa analisi dell’Aermacchi H-D Ala d’Oro 125, plurivittoriosa a cavallo degli anni Sessanta/Settanta, mezzo ideale per i piloti privati. Segue l’incredibile vicenda umana di Carlo Agostini, noto come il “Moretto”, famosissimo meccanico del Reparto corse della Moto Guzzi e intimo amico di Omobono Tenni. Numerosi infine gli eventi trattati su questo fascicolo: Automotoretrò di Torino, mostra mercato di Novegro, Autoclassica di Rho-Fiera, Passione Moto di Padova.


SELECT FORMAT:
Instant Access

Available Digital Offers:

Single Digital Back Issue Motociclismo d'Epoca 4 2013
 
$5.49 / issue
This issue and other back issues are not included in a Motociclismo d'Epoca subscription. Subscriptions include the latest regular issue and new issues released during your subscription and start from as little as
Unfortunately this title no longer publishes new issues. You can still buy back issues, or scroll down to view other titles you might be interested in.
Savings are calculated on the comparable purchase of single issues over an annualised subscription period and can vary from advertised amounts. Calculations are for illustration purposes only. Digital subscriptions include the latest issue and all regular issues released during your subscription unless otherwise stated. Your chosen term will automatically renew unless cancelled in the My Account area upto 24 hours before the end of the current subscription.

Issue Cover

Motociclismo d'Epoca  |  Motociclismo d'Epoca 4 2013  


In copertina, la Norton Commando Hi-Rider 750-850. All’inizio degli anni Settanta, sotto l’infuenza del film Easy Rider e del movimento Hippie, la Casa inglese propose in veste chopper la sua già famosa Commando. Prodotta dal 1971 al 1975, questa versione anti conformista non raccolse quel successo che la Norton si augurava, anzi diventò uno dei modelli più “imbarazzanti” della storia.
Sempre in tema di moto di produzione, Motociclismo d’Epoca affronta due modelli molto particolari.
Il primo riguarda una fuoristrada, la Puch MC 175 a cilindro sdoppiato, una bellissima e competitiva moto, capace di vincere pure una Sei Giorni nel 1960. Tra l’altro proprio con questa Puch mosse i suoi primi passi agonistici quel fenomeno di pilota che porta il nome di Jarno Saarinen.
Il secondo è uno sportivissimo 50 cc, il Mustang dell’Italjet, primo modello di successo per la Casa fondata da Leopoldo Tartarini.
Ma su questo numero di Motocislimo d’Epoca non poteva mancare un servizio per celebrare i primi 40 anni della Bimota.
E così sotto la lente d’ingrandimento ecco la prima moto realizzata nel 1973 su base Honda 750, commentata dal suo papà, Massimo Tamburini.
La Guida all’acquisto è invece dedicata alla enduro Suzuki DR600S, presentata nel 1984 e brillante protagonista sul mercato di allora.
La sezione sportiva vede un’attenta e completa analisi dell’Aermacchi H-D Ala d’Oro 125, plurivittoriosa a cavallo degli anni Sessanta/Settanta, mezzo ideale per i piloti privati.
Segue l’incredibile vicenda umana di Carlo Agostini, noto come il “Moretto”, famosissimo meccanico del Reparto corse della Moto Guzzi e intimo amico di Omobono Tenni.
Numerosi infine gli eventi trattati su questo fascicolo: Automotoretrò di Torino, mostra mercato di Novegro, Autoclassica di Rho-Fiera, Passione Moto di Padova.
read more read less
Motociclismo d’Epoca nasce nel 1988 come fascicolo annuale speciale della rivista Motociclismo. Dal 1998 è diventato mensile conquistando la leadership di settore. Motocislimo d’Epoca si occupa di storia, trattando ogni aspetto dell’evoluzione della motocicletta e degli uomini che le hanno create o portate in gara. Ogni argomento è trattato con estrema competenza e rigore, puntando su approfondimenti che non hanno pari su altre riviste di settore. In più, Motociclismo d’Epoca può contare sull’enorme archivio della Edisport dove è raccolto materiale iconografico e documentale sin dal 1914.
Motociclismo d’Epoca, per I suoi ricchi contenuti e l’autorevolezza, è il massimo punto di riferimento per tutti gli appassionati di moto.

As a subscriber you'll receive the following benefits:


•  A discount off the RRP of your magazine
•  Your magazine delivered to your device each month
•  You'll never miss an issue
•  You’re protected from price rises that may happen later in the year

You'll receive 10 issues during a 1 year Motociclismo d'Epoca magazine subscription.

Note: Digital editions do not include the covermount items or supplements you would find with printed copies.

Your purchase here at Pocketmags.com can be read on any of the following platforms.


You can read here on the website or download the app for your platform, just remember to login with your Pocketmags username and password.

Apple Pocketmags Online Pocketmags Google Pocketmags
The Pocketmags app runs on all iPad and iPhone devices running iOS 13.0 or above, Android 8.0 or above and Fire Tablet (Gen 3) or above. Our web-reader works with any HTML5 compatible browser, for PC and Mac we recommend Chrome or Firefox.

For iOS we recommend any device which can run the latest iOS for better performance and stability. Earlier models with lower processor and RAM specifications may experience slower page rendering and occasional app crashes which are outside of our control.
4.5
/5
Based on 2 Customer Reviews
5
1
4
1
3
0
2
0
1
0
View Reviews

Articles in this issue


Below is a selection of articles in Motociclismo d'Epoca Motociclismo d'Epoca 4 2013.