Shopping Cart -

Your cart is currently empty.
Continue Shopping
This website use cookies and similar technologies to improve the site and to provide customised content and advertising. By using this site, you agree to this use. To learn more, including how to change your cookie settings, please view our Cookie Policy
Pocketmags Digital Magazines
IT
Pocketmags Digital Magazines
   You are currently viewing the Italy version of the site.
Would you like to switch to your local site?
Digital Subscriptions > Vroom Italia > n. 351 Novembre 2018 > LA CARRIERA NON FINISCE MAI

LA CARRIERA NON FINISCE MAI

Una richiesta ci dà spunto per parlare di quelle che possono essere le realistiche aspettative di chi inizia con il karting quando ormai non è più un ragazzino né molto snello

LA POSTA DEI LETTORI

LA RICHIESTA

Ho 29 anni e vorrei sapere se è troppo tardi per pensare ad una carriera kart, tenendo presente che sono ancora alle prime armi. Quale peso forma dovrei eventualmente raggiungere (ora sono alto 1,78 m e sono un po’ fuori forma)? Vi chiedo un parere sincero, grazie.

Luca

Per quanto limitata a poche righe, la richiesta che abbiamo ricevuto per mail e che pubblichiamo a fianco apre in realtà tanti spunti di discussione e approfondimento. Ovviamente è più che comprensibile che chiunque si voglia „gettare” nel mondo del karting quando ormai non è più un ragazzino, voglia capire in anticipo cosa aspettarsi realisticamente. Però la stessa richiesta è vaga in certe definizioni: per esempio, cosa si intende esattamente per „carriera kart”, che significato gli si vuol dare? Perché va da sé che la risposta cambia di conseguenza.

SCORDIAMOCI LA FORMULA 1

Dovrebbe essere abbastanza evidente, ma sempre meglio ribadirlo: se si ha già „una certa età” (e in questo caso già 14 anni potrebbero rientrarvi) scordiamoci una carriera che ci possa portare un giorno a correre in Formula 1. A quel punto nemmeno se fossimo Senna redivivo avremmo una reale chance. Non fosse altro perché, e parliamo dei ragazzini italiani che attualmente corrono in Minikart o Junior, anche per loro quella di poter aspirare un giorno alla massima categoria dell’automobilismo è in realtà una favoletta bella e buona che si racconta solo per istigare i padri a spendere senza ritegno. Se non avete un paparino come Lawrence Stroll (il genitore miliardario - in dollari - di Lance, che ha comprato due team F1) la possibilità di arrivare a correre in F1 è la classica 1 su 1 milione. E siccome i kartisti non sono così tanti, ecco che la matematica ci toglie quasi tutte le speranze. Del resto, quanti sono i piloti italiani arrivati a gareggiare con le monoposto „top” dopo il 2011? Uno solo, Antonio Giovinazzi, e non è che gli stiano propriamente agevolando la vita nonostante le sue doti.

READ MORE
Purchase options below
Find the complete article and many more in this issue of Vroom Italia - n. 351 Novembre 2018
If you own the issue, Login to read the full article now.
Single Issue - n. 351 Novembre 2018
€2,29
Or 229 points
6 Month Digital Subscription
Only € 2,15 per issue
€13,99
Or 1399 points
Annual Digital Subscription
Only € 2,08 per issue
SAVE
9%
€26,99
Or 2699 points

View Issues

About Vroom Italia

In questo numero: LORENZO, IL PREDESTINATO Lorenzo Travisanutto (KR/Parilla) è campione del mondo. Il giusto epilogo di una stagione avvicente e ricca di colpi di scena. In 30 anni è il decimo italiano a conquistare l'Olimpo del karting FUORIGIRI NINEBOT, IL KART PER TUTTI PRESA DIRETTA I NON PROFESSIONISTI RILANCIANO LA CARRIERA NON FINISCE MAI ENDURANCE RENTAL KART WORLD CONTEST VINTAGE HOFFCO KARTS ROK CUP INTERNATIONAL FINAL EASYKART INTERNATIONAL GRAND FINALS CAMPIONATO ITALIANO FOCUS CHALLENGE BMB 2019