Shopping Cart -

Your cart is currently empty.
This website use cookies and similar technologies to improve the site and to provide customised content and advertising. By using this site, you agree to this use. To learn more, including how to change your cookie settings, please view our Cookie Policy
Pocketmags Digital Magazines
IT
Pocketmags Digital Magazines
   You are currently viewing the Italy version of the site.
Would you like to switch to your local site?
Leggi ovunque Read anywhere
Modalità di pagamento Pocketmags Payment Types
Trusted site
A Pocketmags si ottiene
Fatturazione sicura
Ultime offerte
Web & App Reader
Regali
Loyalty Points

STELLE NASCENTI E STELLE CADENTI

La stagione 2019 si conclude portandosi in archivio alcune certezze e altre sorprese che, presumibilmente, si rispecchieranno anche nel 2020.

La stagione FIA 2019 ha da poco chiuso i battenti sigillando ancora una volta l’ennesimo grande show che ha messo sul tavolo tutto il meglio del karting internazionale. La stagione appena passata è stata quella delle conferme in vetta come il doppio titolo di Lorenzo Travisanutto in OK e il grande ritorno di Birel Art sul tetto del mondo con Marjin Kremers in KZ. Tante le emozioni vissute nelle quattro categorie e tante anche le assenze pesanti dal panorama karting più importante.

La consacrazione di TravisanuTTo

Che Lorenzo Travisanutto fosse il pilota da battere non c’era dubbio. Nel confronto con gli avversari non si riusciva a intravedere quell’elemento che potesse contrastare il friulano. Perché il pilota di Spilimbergo è una spanna su tutti coadiuvato da un team con mezzi risultati di prim’ordine. Così come già avevamo anticipato alla fine della scorsa stagione verte il quesito: «chi sarebbe riuscito a spodestare dal trono OK Lorenzo Travisanutto?» Domanda a cui non era facile dare una risposta. Solo Dexter Patterson sulla carta dava l’impressione di poter riuscire nell’impresa, forse. Ma l’epilogo della stagione 2019 ha poi evidenziato da parte dello scozzese una carenza di esperienza per gestire al meglio i momenti topici della stagione. Mentre Travisanutto sembra dare il meglio proprio nei momenti più complicati della corsa. E anche quest’anno ne ha dato dimostrazione realizzando un uno-due (europeo e mondiale) con una certa nonchalance, traguardo che nella storia solo alcuni hanno conseguito. Insomma anche quest’anno scommettere su Travisanutto vincente avrebbe fruttato poco e niente. Una scommessa che i bookmakers davano a 1,1.

Scatto premonitore poco prima della finale di Lonato. Il Birel Art motorizzato Tm si appropria di nuovo del numero che contraddistingue, in questo caso, il Campione del Mondo KZ
READ MORE
Purchase options below
Find the complete article and many more in this issue of Vroom Italia - n. 364 Dicembre 2019
If you own the issue, Login to read the full article now.
Single Issue - n. 364 Dicembre 2019
€2,29
Or 229 points

View Issues

About Vroom Italia

IN QUESTO NUMERO: Dicembre 2019 N. 364 A Novembre si è chiuso il sipario sulla stagione karting 2019, la competizione si è poi spostata sul web con i nostri Vroom Awards! Scopri tutto in questo "ULTIMO" numero di Vroom Italia... Vroom Awards Speciale Palmares Racing, Rotax Max Grand Finals Racing WSK Racing COPPA ITALIA Kart Leggendari I Love Kart Vintage