This website use cookies and similar technologies to improve the site and to provide customised content and advertising. By using this site, you agree to this use. To learn more, including how to change your cookie settings, please view our Cookie Policy
Pocketmags Digital Magazines
US
Pocketmags Digital Magazines

KZ2 Abbuffata alla francese

Emilien Denner s’impone al Gran Prix d’Italia. Adrien Renaudin benedice Salbris e fa suo il titolo continentale precedendo di nove punti Pollini. Degna di nota la prestazione di Palomba, terzo in finale, mentre Longhi non è riuscito in quella che sarebbe stata l’impresa epica.

Emilien Denner

«Dopo aver conquistato la pole position, essere nel primo gruppo per le qualifiche, mi ha messo un po ‘più di pressione, e ho pensato “Ok spingo al massimo e vedremo quanto lontano potrò andare”. In finale ho vinto in partenza e ho potuto aumentare il distacco, guidando in maniera costante e veloce. Sono molto felice, mi sono riscattato della squalifica nel finale di Salbris e sono riuscito a vincere qui, giungendo terzo in campionato. Non sono mai stato a Genk, ma prenderò parte al DKM come allenamento per il Mondiale, quindi spero di ottenere un buon risultato!».

LO SCHIERAMENTO DENNER E PALOMBA PAREGGIANO, LONGHI RECRIMINA

Archiviato un ricco programma, come di consueto, per quanto riguarda le manche, ecco i primi verdetti ufficiali in vista della finale. Emilien Denner, veloce per tutto il weekend, è stato in grado di imporsi con tre vittorie su cinque, sancite da un quinto e un secondo posto. Risultati autorevoli per il francese capace di totalizzare meno penalità. Lo stesso dicasi per Palomba. L’italiano non sbaglia negli scontri diretti ma totalizza una vittoria in meno rispetto a Denner, dato decisivo per l’assegnazione della pole per la finale. Completa l’interessante top tre, Giacomo Pollini, due vittorie anche per lui, un sesto posto di troppo, merito di una penalità nel primo heat (movimento anticipato). Dietro il driver NGM, Viganò e Rasmussen, solo settimo Renaudin con una vittoria all’attivo. Recrimina Riccardo Longhi, assoluto mattatore delle manche con quattro vittorie su cinque. Nono posto per lui penalizzato da un problema alla candela che gli ha causato il ritiro nella terza manche.

READ MORE
Purchase options below
Find the complete article and many more in this issue of Vroom Italia - n. 348 Agosto 2018
If you own the issue, Login to read the full article now.
Single Issue - n. 348 Agosto 2018
$1.99
Or 199 points
6 Month Digital Subscription
Only $ 2.00 per issue
$12.99
Or 1299 points
Annual Digital Subscription
Only $ 1.85 per issue
SAVE
7%
$23.99
Or 2399 points

View Issues

About Vroom Italia

In questo numero: CAMPIONATO EUROPEO CIK FIA KZ-KZ2 A LONATO COSÌ E COSÌ Nel secondo e decisivo appuntamento della kermesse Continentale KZ e KZ2 sono stati assegnati i primi titoli della stagione Cik Fia all'olandese Jorrit Pex (Crg/Tm) e al francese Adrien Renaudin (Sodi/Tm). Discutibile la sanzione di 10" inflitta a De Conto, vincitore della finale KZ. RACING EUROPEO KZ-KZ2 & ACADEMY TROPHY CAMPIONATO ITALIANO ROK CUP / EASYKART / ROTAX LA SITUAZIONE DEI CAMPIONATI ENDAS UPN KARTSPORT CIRCUIT BRIGGS KART CHAMPIONSHIP FOCUS IPOTESI RIDUZIONE PESO MINIMO KART VINTAGE GARELLI SILVERCAR