Shopping Cart -

Your cart is currently empty.
Continue Shopping
This website use cookies and similar technologies to improve the site and to provide customised content and advertising. By using this site, you agree to this use. To learn more, including how to change your cookie settings, please view our Cookie Policy
Pocketmags Digital Magazines
US
Pocketmags Digital Magazines

Buon anno, si fa per dire…

Pierluigi Mancini

Ricevo una telefonata da Giuliano… in uno slancio democratico mi ha dato la possibilità di augurarvi buon anno a modo mio, con un editoriale. Con il termine “auguri” nell’antica Roma e fra gli Etruschi si indicavano un gruppo di sacerdoti il cui compito era interpretare la volontà degli dei dal volo degli uccelli. Non indovinavano la volontà celeste in astratto, ma solo se decisioni già prese da chi comanda la incontrassero o meno. Quindi, da sommo sacerdote del kart, potrei esprimere i miei auguri, nel rispetto dell’etimologia della parola, riguardo ad alcune decisioni dell’autorità sportiva che, negli anni, ha fatto tante cose buone e molte… stupidaggini. Augurerei ai poteri forti del karting mondiale di aprire gli occhi. Inizio da dove le cose vanno bene: la KZ. Ci decidiamo a liberalizzare le gomme e allentare i cordoni del regolamento nella KZ1? Motori più liberi, telai anche non omologati, marca di pneumatici libera. Se è, o dovrebbe essere, la massima categoria col cambio, è inutile renderla una sorta di inutile doppione della KZ2. Poi auguro ai soliti noti di capire che la OK è una categoria fantastica in cui si potrebbe anche osare di eliminare il limitatore di giri, almeno nella Senior. E di dare a entrambe l’occasione di dimostrare il proprio valore con un maggiore supporto e più risalto. A buon intenditore… Sicuramente non dimentico gli auguri per la 60, dove vorrei vedere delle veriiche fatte random da una supercommissione che si presenta in pista 5 minuti prima della bandiera a scacchi della inale, una supercommissione fatta di gente con due palle così… perché un sessantino che ormai gira a una manciata di secondi da un… KZ è un miracolo tecnologico che meriterebbe ben diverse attenzioni. E poi c’è il movimento dei kart storici, a cui auguro veramente ogni bene in nome della mia grande passione. Non sarebbe male che le case aiutassero i loro vecchi tifosi con i ricambi ormai introvabili. Non credete? Posso garantire che il dio della velocità sarebbe lieto di simili decisioni.

READ MORE
Purchase options below
Find the complete article and many more in this issue of Vroom Italia - n. 353 Gennaio 2019
If you own the issue, Login to read the full article now.
Single Issue - n. 353 Gennaio 2019
$1.99
Or 199 points
6 Month Digital Subscription
Only $ 2.00 per issue
$12.99
Or 1299 points
Annual Digital Subscription
Only $ 1.85 per issue
SAVE
7%
$23.99
Or 2399 points

View Issues

About Vroom Italia

In questo numero: Che casco mi metto? Speciale: le omologhe in scadenza. Come scegliere il casco più adatto 1° Karting Expoò IN ITALIA SI RIPARTE OMOLOGA MOTORI 2019-2021 TM, Iame, Modena Engines, Vortex Rosa Karting La passione è donna PRIMO PIANO FRANCO GALIFFA COMERAVAMO LA STORIA DEL BICILINDRICO ROTAX GRAND FINALS KART LEGGENDARI: LANDIA