Shopping Cart -

Your cart is currently empty.
Continue Shopping
This website use cookies and similar technologies to improve the site and to provide customised content and advertising. By using this site, you agree to this use. To learn more, including how to change your cookie settings, please view our Cookie Policy
Pocketmags Digital Magazines
US
Pocketmags Digital Magazines

CAMPIONATO EUROPEO FIA KARTING KZ2

Dopo l’entusiasmante epilogo dello scorso anno e i primi assaggi di 2019, la KZ2 è pronta a staccarsi come di consueto dalla sorella maggiore per entrare nel vivo della stagione con la kermesse continentale.

GO! GO! GO!

DI S. CORRADENGO – FOTO: CUNAPHOTO.IT, SPORTINPHOTO, FM PRESS

La cornice di pubblico di Genk che ha animato, avvalorato e accompagnato l’ultimo weekend targato FIA della KZ2 2018. Il pubblico presente in Belgio ha impreziosito ancor di più la manifestazione riconosciuta come la migliore della stagione.

Nelle prime uscite stagionali, la KZ2 rappresenta l’unica categoria a marce, accorpando anche i protagonisti della KZ. Una consuetudine del periodo che produce dei confronti esclusivi tra i piloti più giovani e arrembanti e i senatori della classe regina. Le previsioni nascondono qualche incertezza, soprattutto su quelli che si riveleranno i veri valori in campo quando le temperature si alzeranno. Il calendario con due prove su tre (contando anche il Mondiale) che si disputeranno nel Bel paese, potrebbe sin da subito mescolare le carte in tavola offrendo un reale vantaggio a tutti gli esperti di Sarno prima e Lonato poi, contando Wackersdorf (Germania) come tappa jolly oltre che d’inizio stagione.

ACCADDE NEL 2018 Quello della passata stagione si rivelò un autentico “derby italo-francese”, non solo per le piste in calendario (Salbris e Lonato) ma, soprattutto, per l’epilogo inale. A Salbris Adrien Renaudin riuscì a fare il colpo grosso ipotecando il titolo. Durante il weekend francese, Renaudin si trasformò in una macchina da guerra riuscendo a mettere insieme risultati ottimi tra qualiica e scontri diretti, chiudendo poi con il trionfo nella Finale, davanti ai due connazionali Loubere e Petit. Nel weekend italiano, il francese faticò non poco e l’ottavo posto in Finale concluse poi il calvario del Campione. Sebbene ciò Renaudin riuscì a chiudere l’Europeo con soli 11 punti di vantaggio su Giacomo Pollini, protagonista assoluto quest’ultimo nelle manche di Salbris ma non abbastanza performante in casa: quinto posto inale.

READ MORE
Purchase options below
Find the complete article and many more in this issue of Vroom Italia - n. 357 Maggio 2019
If you own the issue, Login to read the full article now.
Single Issue - n. 357 Maggio 2019
$1.99
Or 199 points
6 Month Digital Subscription
Only $ 2.00 per issue
$12.99
Or 1299 points
Annual Digital Subscription
Only $ 1.85 per issue
SAVE
7%
$23.99
Or 2399 points

View Issues

About Vroom Italia

In questo numero: Pirro non molla! Il presidente della Commissione Karting vuole proseguire, con l'aiuto dei nuovi membri, sulla strada verso uno sport più accessibile e una classe 60 più "umana" e propedeutica ROK CUP MACHADO RINGRAZIA... BRIGGS CHAMPIONSHIP PARTENZA COL PIEDE GIUSTO LEGEND CRG, UNA STORIA ITALIANA STORIE SAN PANCRAZIO, DOVE SEI FINITO? PRIMO PIANO BRUNO MAZZESCHI, IL SARTO DEI PILOTI ANTEPRIMA CAMPIONATO EUROPEO FIA KARTING KZ E KZ2